Contattaci +39 333 117 9216 | +39 338 625 0841|info@medicalcenterrocco.it
//Come sapere se hai una Tendinite o una Tendinosi ?

La tendinite o tendinopatia è una patologia che si verifica molto spesso negli atleti, molte volte non sappiamo quale termine va usato per descrivere la patologia che presentiamo a livello tendineo e questo è dovuto a qualche controversia a questo proposito, senza Tuttavia, in questo articolo parleremo del suo significato per rendere più chiara la denominazione che dobbiamo utilizzare.

Che cosa è la tendinite? Il suffisso ite significa “infiammazione”, il che significa che la tendinite è una patologia che si riferisce all’infiammazione del tendine che causa dolore e disabilità funzionale nell’area. Tuttavia, in parecchi studi è stato dimostrato che raramente è una vera infiammazione del tendine come tale, ma piuttosto c’è un’infiammazione o un coinvolgimento delle strutture che circondano il tendine, per cui si considera che il termine sia stato abusato.


Quindi è una tendinopatia?

La tendinopatia, invece, si riferisce a una denominazione globale o generale delle diverse affezioni che un tendine può presentare, il che significa che comprende anche la tendinosi, che è la degenerazione delle fibre che compongono il tendine. È importante chiarire che la tendinosi non presenta sempre la sintomatologia, in quanto non sempre patologica, cioè può rappresentare come una normale conseguenza del passaggio del tempo o patologicamente a causa di movimenti ripetitivi, eccessivi, ecc.

Per questo motivo, per essere più precisi per definire una patologia del tendine quando non si hanno indicazioni reali che sia un’infiammazione o una degenerazione dello stesso, è preferibile utilizzare il termine tendinopatia. Una volta che questo sia chiaro, approfondiamo cercando di definire con più precisione di che tendinopatia stiamo parlando.

Sintomi della tendinopatia

Il sintomo caratteristico della tendinopatia tende ad essere dolore intenso in un certo movimento dove il tendine è coinvolto e pertanto l’incapacità funzionale dell’area, può anche essere l’infiammazione dell’area, che come sopra indicato non può essere necessariamente il tendine ma di alcune delle strutture adiacenti.

 

Perché le tendinopatie originano?

Le tendinopatie possono essere causate o si possono presentare in seguito a diversi fattori  quali:

• Sovraccarico del tendine.

• Micro-traumi ripetitivi.

• Overtraining.

•Scarsa vascolarizzazione dei tendini , quindi se aggiungiamo diversi fattori dannosi, può verificarsi una tendinopatia.

• Degenerazione del tendine patologico.

• Squilibri biomeccanici.

Cosa fare se si dispone di tendinopatia?

In caso di tendinopatia dobbiamo attuare alcune misure per un recupero rapido ed efficace.

Ecco alcuni consigli nutrizionali

È consigliabile utilizzare alcuni elementi che contribuiscano al recupero e alla rigenerazione del tessuto tendineo, come ad esempio:

• Arginina

• analgesici antinfiammatori.

• Antiossidanti come la vitamina C, E e A.

• Zinco, silicio, rame e magnesio.

• Collagene con magnesio e vitamina C.

Fisioterapia

I migliori trattamenti oggigiorno nel mondo della fisioterapia sono:

Pompa Diamagnetica ( tendiniti e tendinosi)

E.P.T.E. Electrolisi Percutanea Tissutale ( tendinosi)

Laser Yag (tendiniti)

Tecar (tendinosi)

Onde d’urto (tendinosi)

Esercizio terapeutico

L’esercizio giusto è l’ideale per il processo di recupero della tendinopatia, tuttavia è importante tener conto dello stadio in cui si trova il danno, in modo che gli esercizi e la loro intensità variano a seconda di esso.

Prima fase:

• Allungamento muscolare.

• Esercizi isometrici.

• Esercizi isotonici blandi.

Seconda fase:

In questa fase vengono avviati esercizi eccentrici, per creare il rafforzamento del tendine e migliorare l’organizzazione delle fibre del tendine per avere un effetto più funzionale.

Fase finale:

Nella fase finale, cominciamo ad incorporare le attività della vita quotidiana in modo progressivo, per ottenere ancora una volta un ottimale sviluppo nelle diverse attività abituali e quindi recuperare la nostra qualità di vita.

Consigli per prevenire la tendinopatia

Per la prevenzione delle tendinopatie, è importante attuare o tener conto di una serie di misure che impediscono il verificarsi di detta patologia. Pertanto, offriamo una serie di suggerimenti che saranno molto utili per impedire l’apparizione di una tendinopatia, come ad esempio:

1. Eseguire lo stretching muscolare prima e dopo lo sport.

2. Eseguire un riscaldamento prima dell’inizio dello sport.

3. L’aumento dei carichi durante l’allenamento deve essere progressivo e sempre nel rispetto dei nostri limiti corporali.

4. Evitare il sovraccarico.

5. Evitare l’allenamento.

6. Evitare movimenti ripetitivi e scorretti.

7. Eseguire gli esercizi mantenendo una corretta e adeguata esecuzione di essi.

8. Applicare ghiaccio dopo la pratica sportiva.

2017-09-01T23:52:52+02:00